Nell’immaginario collettivo le scarpe con il tacco rappresentano la personalità di chi li indossa, non solo, amplificano il proprio stato d’animo trasferendolo a chi ci è vicino in quel momento.

Ma allora sono così importanti questi Tacchi? Be se sei qui a leggere questo articolo, probabilmente per te è così. Ma ti dico anche che non c’è una legge scritta e una ricetta che vada bene per tutti.

Certo i tacchi non sono tutto, non rappresentano la soluzione ai tuoi problemi e non sostituiscono la tua esperienza, preparazione, formazione professionale. Sono un di più, sono quell’accento che tu hai la possibilità di mettere a tutto quello che sai e che fai. E lascia che te lo dica, in determinate occasioni possono fare la differenza.

Quando indossi un paio di tacchi, in quel momento e per una frazione di secondo ti senti più TU (passami il termine). Ecco, è proprio quello il loro potere.

L’aspetto importante è non farti trovare impreparata. Per questo è importantissimo imparare a scegliere la scarpa giusta, ricercarne la sicurezza e stabilità e poi, un passo alla volta, iniziare ad allenarsi.

Si perché quando sarai sul palco di DonnaON o nel bel mezzo del meeting che aspettavi da mesi, oppure al colloquio di lavoro che desideravi fare da una vita non potrai far finta di saper padroneggiare i tuoi tacchi che hai scelto di indossare per mostrati più sicura ottenendo però, il risultato contrario.

Quando sarai lì dovrai essere pronta, preparata e per farlo dovrai prendere i tuoi tacchi, indossarli e camminare.

Prima però prepara le caviglie con degli esercizi di riscaldamento, fai delle rotazioni verso destra e verso sinistra (bastano anche 10 rotazioni). Distendi le dita del piede per allungarle e prepararle a ciò che le aspetta. E ora cammina, cammina guardandoti dritta negli occhi senza abbassare lo sguardo. Non puoi permetterti di indossare i Tacchi e non comunicare la stessa cosa anche con gli occhi.

Allenati per almeno una settimana tutti i giorni, prima di quel giorno e proprio con i tacchi che hai scelto di sfoggiare.

Camminandoci imparerai a gestirli, a capire come modulare la tua postura e acquisirai sicurezza nella camminata.

Consiglio importantissimo, non giudicarti mentre fai questo esercizio altrimenti vanificherai il risultato.

Cerca di non restare “ingessata” con le braccia, lasciale oscillare naturalmente e con morbidezza avanti e indietro, senza esagerare.

Vedrai che esercitandoti giorno dopo giorno non sarai costretta a scegliere tra “Tacchi Si o Tacchi No”, anzi i Tacchi diventeranno tuoi più grandi alleati.

 

Articolo scritto da Anna Natale, Speaker congresso DonnaON 2020.

REGALATI IL CONGRESSO >>

Condividi!