Seleziona una pagina

Queste sono le chiavi che ti servono per applicare il neuromarketing nel tuo business attraverso il copywriting:

 

1. Scopri quali emozioni o istinti coprono il tuo prodotto.

Chiediti come vuoi che il tuo cliente si senta al momento dell’acquisto e focalizzi i tuoi testi in quella direzione.

Ad esempio:

Un gelato può darti piacere o felicità, ma anche trasmettere una ribellione in un bambino o sentirsi tribù a una banda.

Alcune auto ispirano potere, dominio e riconoscimento sociale, mentre altre suggeriscono sicurezza, famiglia o libertà.

Il corso di copywriting che lancerò tra qualche mese fornirà risultati, controllo, autonomia e soddisfazione.

Per trovare il “codice rettile” del tuo prodotto, come lo chiama Jürgen Klaric, devi studiare il tuo cliente.

Ascolta le loro paure e desideri.

Quando conosci a fondo le sue esigenze, capirai quale vuoto riempie il tuo prodotto e quali emozioni hai bisogno di risvegliare attraverso le parole.

Non vendi un prodotto, offre l’esperienza.

2. Tratta il tuo cliente come vuoi che ti trattino.

Se entrando in un negozio sei accolti con un grande sorriso, senza opprimerti ma offrendoti aiuto se hai bisogno di qualcosa, hanno vinto la metà l’acquisto, non è vero?

Ma come entrare in empatia con il tuo cliente attraverso la rete?

Applica questi trucchi:

  • Usa espressioni familiari per il tuo lettore.
  • Scrivi frasi brevi, chiare e di facile lettura.
  • Leggi ad alta voce e assicurati che il suono del testo sia piacevole.
  • Anche se devi toccare i punti dolenti, ricorda di terminare sempre in positivo.
  • Evita di giudicare, usa un vocabolario ispiratore ed evita la parola NO.

In breve, sorridi ai tuoi clienti attraverso le parole.

3. Non vendere, falli comprare.

Riconoscilo, non ti piace essere venduto, e meno se è in modo aggressivo.

Se vuoi che il tuo cliente desideri acquistare il tuo prodotto o servizio, applica il triangolo decisionale:

Qui ti spiegherò come puoi applicare il triangolo del processo decisionale nel tuo business:

Come attirare l’attenzione con il copywriting?

Seduci il cervello rettiliano:

  • Usa un design accattivante, con movimento o immagini suggestive.
  • Se c’è una persona nella fotografia, dirige il suo sguardo verso il messaggio principale.
  • Parla di te e chiamalo per nome se è possibile (in caso di email marketing).
  • Scrivi titoli di impatto che rimuovono i loro istinti più profondi.

Come generare emozioni con il copywriting?

Conquista il sistema limbico:

  • Approfitta del potere dei verbi d’azione in luoghi strategici.
  • Usa lo storytelling e fai in modo che il lettore si senta riflesso nella storia o si identifichi con te.
  • Invitali a sognare, lascia che immaginino cosa sentiranno grazie al tuo prodotto o digli come i tuoi servizi soddisfano un bisogno nelle loro vite.

Come convincerli a non dimenticarti con il copywriting?

Vinci la loro fiducia, il loro lato più razionale:

Condividi le tue conoscenze altruisticamente senza aspettarti nulla in cambio. Sii generoso, sincero e autentico.

Solo così diventerai un riferimento nella mente dei tuoi lettori.

In questo modo, quando hanno bisogno di aiuto, prodotti o servizi correlati al tuo campo, sarai la prima persona a cui penseranno consapevolmente.

Senza dubbio, verranno da te per trovare la soluzione ai loro problemi.

E così, invece di venderli, li farai comprare da te.

Ora che sai che cosa sono i neurovendite e come applicarli ai tuoi testi attraverso il copywriting emotivo, hai solo l’ultimo passaggio:

Applicare, praticare, migliorare.

Ricorda che se usi empatia e approfondisci il tuo lato più limbico e rettiliano, sarai in grado di metterti in contatto con i desideri, le paure e le aspirazioni del tuo cliente.

Apri la tua mente. Le tue 3 menti. 😉

E scrivi sempre per conquistare.

 

Articolo scritto da Rosa Morel, speaker congresso DonnaON 2019 

 

ACQUISTA IL BIGLIETTO  »

Condividi!